sabato 2 giugno 2012

Stirring dull roots with spring rain...


Primavera intensa quella che ormai sta preparandosi a lasciare il posto all'estate, una primavera in cui tante cose sono cambiate, tante notizie, tanti piccoli e grandi particolari hanno subito un mutamento che può determinarne la fine o rinsaldare il loro ruolo nella mia vita futura... 
Esattamente un mese fa partivo per Londra, 5 giorni pesanti. 
Si, "pesanti" è la definizione corretta: sono stati faticosi, dolorosi, sono ripartita convinta che il capitolo avesse finalmente trovato la parola "FINE", che quest'anno non mi fosse rimasto nulla, che la città avesse smesso di donarmi quel qualcosa che non mi ha mai fatto tornare la stessa Claudia della partenza... insomma sono tornata stanca e delusa come mai avrei potuto immaginare di essere...ma in realtà è stato l'anno che forse mi ha regalato di più, perchè non fosse stato per questo viaggio non avrei mai potuto pensare alle discussioni che le settimane successive mi hanno portata a riflessioni su di me così profonde da rasentare un"autoanalisi" in piena regola... 
Ora però questa analisi mi ha anche reso particolarmente instabile... non so più quali sono i punti fissi del mio carattere, quali solo proiezioni di mie insicurezze... forse l'Erasmus è arrivato nel momento migliore che potessi aspettarmi, tempo per me, tempo per conoscermi e tornare me stessa (o sarebbe meglio dire "diventare me stessa"?) 
Perchè insieme a questa nuova risolutezza sono nate un'infinità di paure, di ansie...soprattutto verso quest'ora poi (2.14 di mattina) escono tutte insieme e si affollano nella mia mente e non c'è verso di farle andare via.
Ansia di cosa? Ansia di perdere amicizie, paura di tornare e non trovare più i vecchi equilibri...terrore del cambiamento insomma. Perchè è davvero pesante sapere che non sarò qui quando succederà qualcosa, non sarò qui neanche quando la situazione sarà apparentemente calma...insomma tutto poi se non vissuto sul momento perde importanza nei racconti condensati... Boh sono veramente combattuta ma spero per il meglio...staremo a vedere, per ora l'importante è dire che sto cambiando e credo positivamente...chi vivrà vedrà!

Nessun commento:

Posta un commento